Home News La storia di KnIndustrie, fra spirito visionario e amore per la tradizione
La storia di KnIndustrie, fra spirito visionario e amore per la tradizione
0

La storia di KnIndustrie, fra spirito visionario e amore per la tradizione

0

Un’azienda recente che negli anni è stata in grado di imporsi come protagonista nel mercato del design internazionale: ecco KnIndustrie.

Prendete la passione, mescolatela con il coraggio e l’eco-sostenibilità, aggiungete un pizzico di avanguardia e infine condite il tutto con qualità e attenzione. Pochi ingredienti, ma sicuramente azzeccati, quelli che stanno alla base di KnIndustrie, un brand dalla storia recente, ma che ci ha messo poco a farsi notare nel panorama del design internazionale, grazie a una serie di collezioni volte a semplificare e al tempo stesso arricchire l’esperienza d’uso degli utensili per cucinare.

KnIndustrie: la storia del brand

È il 2011 quando per la prima volta viene presentata ufficialmente alla stampa la prima collezione di pentole, padelle e posate da KnIndustrie. Alla base del progetto ci sono due facce distinte, quella di Francesco Zani, bresciano d’origine nato «a pane e ferro», e la famiglia Pinti, leader nella produzione di posate e pentole, e che diventa azionista dell’azienda.

Il risultato fin da subito sarà un’amalgama di tradizione e innovazione, che si concretizzerà in un obiettivo ben preciso: permettere di vivere al meglio l’esperienza quotidiana del cucinare.

Quella di KnIndustrie è una mission che comincia da qui, e che passa dal confronto con grandi professionisti della cucina, chef stellati, ma anche dal volere dei consumatori e delle persone comuni, che con la loro esperienza hanno permesso di comprendere e migliorare tutti i limiti, le complicazioni e gli svantaggi dei moderni strumenti che si trovano nelle cucine di oggi.

KnIndustrie - Tajin
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/215539532142402816/

La filosofia di KnIndustrie: utensili d’avanguardia con uno sguardo alla tradizione

Una vera e propria rivoluzione in cucina che muove verso la raffinatezza e la praticità. L’azienda punta proprio sui dettagli di ogni strumento, cercando di creare prodotti di facile uso e che semplifichino la vita di tutti i giorni, ma al tempo stesso di altissimo design, spesso realizzati con uno sguardo attento alla tradizione.

Ne è un esempio la Posata Ottocento, una collezione che si ispira a un servizio antico e che il brand ha voluto riproporre in una chiave moderna. Accanto alle posate, poi, troviamo tanti altri prodotti di grande stile e ispirazione artistica, dai bicchieri, che vengono realizzati in forme e materiali diverse, come quello in rame per il Moscow Mule fino al vetro, bambù e tanto atro, ma anche pentole di ogni forma e dimensione, tra cui spicca la Glocal Tajin, pentola tradizionalmente realizzata in ceramica e riproposta in alluminio e teflon, con un anello di corda in poliestere.

Proprio questa collezione può essere presa ad esempio per comprendere meglio la filosofia dietro a KnIndustrie: Glocal nasce proprio dall’incontro delle due parole global e local, e si pone come l’incontro fra il mondo della cucina globale e quello della grandissima tradizione culinaria delle regioni del nostro Paese: forme inusuali e materiali innovativi che incontrano utensili antichi, dal coccio di sale dell’Himalaya sino al classico cucchiaio di legno da risotto, realizzato però in noce.

KnIndustrie, insomma, è qualità che incontra semplicità, classicità che incontra innovazione. Se desiderate comprendere e immergervi al meglio nella filosofia di KnIndustrie, a Biella noi di Idea vi forniremo tutto il supporto di cui avete bisogno, mostrandovi i prodotti e facendovi toccare con mano quello che è il meraviglioso universo del brand.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/215539532142402816/, https://it.pinterest.com/pin/296322850474838023/

La storia di KnIndustrie, fra spirito visionario e amore per la tradizione ultima modifica: 2018-04-26T10:36:45+00:00 da Redazione